A diciassette anni a Parigi per studiare nell'atelier di David, il più importante dell'epoca, subito notato dal maestro che gli permise perfino di metter mano ai suoi quadri. Vinto il pensionato per Roma, poté perdersi nell'immensità degli affreschi di Raffaello, allenando mano e ingegno nei disegni - rimase lento a dipingere perché perfezionista mai contento - sbarcando il lunario con i ritratti. Caduto Napoleone, ma aveva fatto in tempo a dipingere il suo ritratto come imperatore in trono, uno dei più belli mai fatti, quasi una divinizzazione su tela, al rientro in Francia, ma solo dopo aver dipinto Il Voto di Luigi XIII, commissione reale che non si potrebbe più reazionaria, da esule controcorrente che era stato, viene nominato professore all'Accademia, inizia la lunga carriera di accademico, diventa riferimento di correttezza formale e decoro. Che poi da tanta convenzionalità sia potuto esplodere la bizzarra voluttuosità di un quadro come Il bagno turco apparirebbe come la stranezza che solo una personalità contorta e geniale può giustificare. A differenza di David, legato al patos del personaggio, Ingres, genio del disegno, uno dei più perfetti disegnatori mai esistiti, stupisce e conferma che genialità e talento risplendono per se stessi, inseguendo il problema della visione pura - anzi il problema dell'arte è il problema della visione, come sarà per gli impressionisti e fino a Picasso, indagatori del mondo come l'occhio lo vede.

artemisia img1artemisia img1artemisia img2

polito rococò

Book di 96 pagine a colori formato cm 20x20.

Leggi Rubens Dipinti Sbarco Maria Medici a Marsiglia
 polito rococò

Piastrelle in porcellana bianca cm 20x20x0.8 e cm 20x15x0.8.

Leggi Rubens Dipinti Sbarco Maria Medici a Marsiglia

Stampa su tela cm 38x38 e cm 38x29

Tecnologia di stampa
Stampante laser che utilizza toner ceramico nella quadricromia (nero, ciano, rosso, giallo) a base minerale. Dopo l'elaborazione grafica in formato digitale la stampa è impressa su lastre trattate che diventano decalchi applicati a mano. La cottura, a circa 890°c., permette al decalco di penetrare nello smalto e vetrificarsi, assicurando la durata dei colori, anche con esposizione all'esterno.

 

La realizzazione del sito è dell'arch. Anna Sorano