Titolo rubato a Giorgio Manganelli, ma così onnicomprensivo da contenere tutto, anche il divertissement dell'autore, la tripartitura è fatalmente ondeggiante, com'è del tema, non propriamente un trattatello ma una raccolta di cartoline suddivise per categorie in modo che il trionfante amore stia incalzato dall' abbandono, con la vendetta in agguato. La selezione può apparire ingiustificata ragionando che l'apertura con il sommo Guido Reni, sublime nella tradizione italica, sarà contraddetta da due Rubens di un barocco feroce e da un David che dall'esilio invia un Cupido vivo e reale come un Caravaggio. Ma per lo più sembrano occasioni cercate per mostrare nudità femminili, quindi si può sorridere di Francois Gérard e di Guillaume Seignac - non del suo Abbandono -, non del Cupido e Psiche di Hugh Douglas Hamilton o di quello dell'ungherese Karoly Brocky, poi, riverito Pierre Subleyras, sorridere per il classico Pierre Claude F. Delorme, ma grande attenzione per Jérome Martin Langlois allievo tra i preferiti di David, o ancora sorridere di Louis Jean Lagrenée o del blu cobalto di Nicolas Colombel, ma non certo dell'Amore e Psiche di Michel Philibert Genod o dei ritagli di Francois-Édouard Picot e Alphonse Legros...

D

Rubens Dipinti Polito Hilarotragoedia Giorgio Manganelli

Book di 96 pagine a colori formato cm 21x21.

LeggiRubens Dipinti ritagli Sbarco Maria Medici a Marsiglia sindrome impulso sessuale gustave courbet monde mondrian origine mondo piet composizione
Rubens Dipinti Polito Sbarco Maria Medici a Marsiglia

Piastrelle in porcellana bianca cm 20x20x0.8 e cm 20x15x0.8.

Leggi Rubens Dipinti Sbarco Maria Medici a Marsiglia

Tecnologia di stampa
Stampante laser che utilizza toner ceramico nella quadricromia (nero, ciano, rosso, giallo) a base minerale. Dopo l'elaborazione grafica in formato digitale la stampa è impressa su lastre trattate che diventano decalchi applicati a mano. La cottura, a circa 890°c., permette al decalco di penetrare nello smalto e vetrificarsi, assicurando la durata dei colori, anche con esposizione all'esterno.

 

La realizzazione del sito è dell'arch. Anna Sorano